Interior Design| Housing

 

LOG-IN

Il mobile significante - Oggetti d'arredi per la camera d'albergo

2010

 

Design by

hiddenoffice


sharing this project on:



Le porte, fin da sempre, sono considerate dall’uomo come passaggi che consentono l’attraversamento da uno spazio all’altro.

Noi entriamo dal portone d’ingresso per accedere alle nostre abitazioni, passiamo attraverso una porta per andare nella stanza da letto, o in qualsiasi altro ambiente; aprire porte e’ un gesto comune che l’uomo compie da sempre. Spesso però, al gesto di apertura di una porta ne segue un altro, quello di chiusura.

In un mondo sempre più globalizzato e dove non ci sono più limiti, dunque, il concetto di porta come chiusura dovrà essere superato.

Viviamo in un epoca dove tutto si muove velocemente, dove oggetti, pensieri, immagini e suoni viaggiano attraverso la potente macchina del network. la nostra vita viene smaterializzata; la nostra mente e’ collegata con quella di tutto il mondo attraverso quelli che oggi si chiamano “social network”, facebook, twitter, my space, badoo, hi5. Questi sono i nuovi luoghi di “aggregazione” e di socializzazione; ed ecco che allora, anche le porte di hotel, resort, b&b, e rersidence, non saranno più soltanto semplici passaggi da un ambiente ad un altro, ma veri e propri schermi nei quali saranno visualizzati i nostri profili personali. 

Aprire una porta sarà come effettuare un log_in.

Una volta effettuato il log_in, noi non accederemo semplicemente in una stanza d’hotel, ma in una vera e propria “area riservata”. A questo punto la porta della nostra stanza sarà il collegamento diretto tra noi e gli altri ospiti. Attraverso la tecnologia moderna, usb, bluetooth e touchscreen, potremmo condividere immagini, suoni e pensieri della nostra vita.

La porta dunque non rappresenterà più un limite e camminare lungo gli spazi di servizio dell’hotel sarà come passeggiare per le vie delle nostre città; parleremo, rideremo e socializzeremo sfiorando le superfici digitali delle porte.

Immaginiamo di essere un ospite di un qualsiasi hotel di Londra, Parigi, Roma o qualunque altra città, abbiamo appena effettuato il check-in ed il portiere invece di una semplice chiave, ci da una usb key ed un codice; prendiamo l’ascensore ed andiamo verso la nostra stanza, una volta arrivati, ci troviamo di fronte ad uno schermo, inseriamo la nostra usb key ed il codice ed a questo punto effettuiamo il log-in. Siamo appena entrati nella nostra stanza d’hotel; una volta dentro, siamo liberi di personalizzare la nostra porta, possiamo scegliere il tema dello sfondo, scrivere un messaggio personale e scrivere i nostri dati personali (data di nascita, luogo, professione, orientamento politico, orientamento religioso etc...) attraverso lo schermo touchscreen, possiamo scattarci una foto con il telefono cellulare e caricarla sulla nostra porta grazie al sistema bluetooth integrato.

La porta adesso sarà chiusa soltanto virtualmente, perché chiunque passando, potrà vedere il nostro profilo e se vorrà potrà interagire con noi sempre attraverso la porta.

Non e’ più importante come sarà fatto il pavimento della nostra camera d’hotel, non guarderemo più al design del letto e degli oggetti della nostra stanza, perché ora, la nostra mente sarà attratta da nuovi stimoli.Se un giorno vorremmo mai ritornare in questo hotel, non sarà per la bellezza effimera del suo arredamento, ma perché nella nostra memoria sarà ben vivo il ricordo di una porta, in grado di personalizzare e farci vivere in modo nuovo e sempre diverso la stanza d’hotel.